Formazione, lavoro e cura dell’ambiente come opportunità di riscatto per le persone più fragili

Integrare nelle comunità locali migliaia di persone fragili, restituendo loro la dignità attraverso il lavoro e rendendo economicamente e socialmente sostenibile la cura delle Bellezze d’Italia.

CUSTODI DEL BELLO "FIRENZE"

 

I Custodi del Bello sono arrivati a Firenze grazie alla Onlus “Angeli del Bello”, tra i fondatori del progetto nazionale.

In accordo con l’amministrazione comunale, i custodi del bello si prendono cura del centro storico della città, patrimonio UNESCO e uno dei più belli al mondo, dando un contributo fattivo alla ripartenza di Firenze ed un aiuto a persone con disagio lavorativo.

Una prima  edizione è stata avviata ad ottobre, per poi ripartire a marzo 2021

 

le squadre

FIRENZE 1

La squadra FIRENZE 1, la prima squadra che si prende cura del Centro Storico di Firenze, sito UNESCO. Siamo partiti da qui per dare un contributo concreto alla ripartenza del Centro storico di Firenze in accordo con l’Amministrazione Comunale. Ci stiamo occupando di interventi su tanti supporti e materiali; dal legno dei portoni e delle porte, al lapideo delle targhe anche con toponomastiche; dalle facciate martoriate dal tempo, da scritte e da toppe, alle cornici, ai muri, al ferro dei campanelli e delle ringhiere; dal marmo delle buchette delle elemosine e del vino, ai cartelli stradali e cartelli turistici, alle insegne di vecchi negozi, a portoni di pregio di Chiese ed oratori; dai tombini e caditoie otturati, alla pulizia dei Tabernacoli, alle sedute e alle panchine sia in ferro che in muratura.

SANT’AMBROGIO 1

La squadra Sant’Ambrogio 1 voleva essere un esperimento per metterci alla prova, per vedere se persone molto diverse tra loro, con storie difficili, potevano essere formate e potevano costituire una vera e propria squadra. Abbiamo cominciato dal Mercato di Sant’Ambrogio in pieno quartiere di Santa Croce. Il gruppo si è amalgamato, le problematiche iniziali si sono via via affievolite, le persone hanno iniziato a collaborare e aiutarsi a vicenda e siamo andati avanti da ottobre a dicembre. Il gruppo era composto da sette persone con due donne ed ognuno aveva la propria specificità. E’ sta fatta formazione secondo il metodo learning by doing ed i frutti di tutto l’impegno non si sono fatti aspettùare.

PARTNER LOCALI

La Fondazione Angeli del Bello Onlus è nata a Firenze nel settembre 2010. Da anni svolge a Firenze attività rivolte al decoro urbano e ambientale, conta su più di 4000 persone tra iscritti e volontari.
Un impegno costante, una miscela di pazienza e determinazione, l’attenzione al bello, un rinnovato senso civico sono le passioni che ci muovono. 

 

La Fondazione Solidarietà Caritas Onlus nasce per supportare la Caritas Diocesana di Firenze, nella realizzazione di progetti che, grazie a servizi e strutture, rispondono ai bisogni delle persone povere che vivono in condizione di solitudine, di disagio sociale, bisognose, svantaggiate, emarginate, detenute, malate e vittime dell’usura.

Grazie all’unione delle forze di Fondazione Angeli del Bello Onlus e Fondazione Solidarietà Caritas nasce Custodi del Bello Firenze.

Un progetto cofinanziato dalla Fondazione Peppino Vismara

COSA FACCIAMO

In “Custodi del Bello” si incontrano i bisogni della società: attraverso la formazione, il lavoro e la cura dell’ambiente si vuole offrire un’opportunità di riscatto a persone in difficoltà e una città più vivibile e solidale a tutta la cittadinanza.

L'INTEGRAZIONE

Conoscenza e presa in carico
Le persone più fragili si iscriveranno al progetto attraverso una piattaforma che consentirà poi la gestione del percorso di integrazione sociale. 

Formazione delle squadre
Tramite il database saranno individuati, in base alle caratteristiche, i cittadini che formeranno le squadre e che si occuperanno del decoro cittadino, assegnandole a specifiche aree di lavoro.

Le squadre
Miste, composte da italiani e persone straniere, che dopo un periodo di formazione iniziano ad operare sul territorio ridando «splendore» alle zone individuate.Vengono coordinate da personale esperto, assunto e formato per il ruolo.

L'INSERIMENTO

Matching tra domanda e offerta
Si individueranno attività lavorative particolarmente richieste dal mercato, con il supporto delle associazioni di categoria, delle aziende, degli artigiani, della camera di commercio etc.

Formazione professionale
Definito il bisogno, si propongono ai soggetti coinvolti percorsi di formazione professionale ai quali, è auspicabile, contribuiscano ove possibile le stesse aziende che ricercano collaboratori.

Inserimento lavorativo e tutoring
Si inverte il percorso che parte dalla formazione per poi ricercare opportunità, trasformandolo in ricerca di opportunità e successiva formazione, preferibilmente con la partecipazione delle aziende interessate.

OBIETTIVI

Recuperare una nuova socialità per contrastare il distanziamento imposto dalla pandemia

Fare della “Bellezza” un punto di incontro tra esperienze e culture diverse

Attivare “un’economia della bellezza” con la riscoperta e valorizzazione di luoghi abbandonati

Alleviare le debolezze sociali “ tradizionali”

PARTECIPA

COLLABORATORI

I cittadini attivi che si trovano in una momentanea situazione di disagio lavorativo, possono aderire al progetto, che consentirà loro di poter svolgere un servizio per la propria città, mantenendone lo storico splendore e l’adeguato livello di lustro cittadino; ricevendo al contempo una premialità (un supporto economico) impegnandosi per un minimo tre mesi.

Verranno offerti corsi di formazione base e corsi sulla sicurezza inerenti alle attività scelte, che verranno svolte in squadre con cadenze e luoghi stabiliti.

Tutti i volontari ed i collaboratori potranno partecipare ad incontri, riunioni, occasioni di convivialità e di partecipazione alla vita sociale della Fondazione, così da poter svolgere al meglio le azioni.

AZIENDE

Soggetti cruciali all’interno del progetto sono le aziende, che possono offrire opportunità lavorative e formative a “I Custodi del Bello”.

Le aziende che sceglieranno di partecipare al progetto beneficeranno inoltre di vantaggi dal punto di vista di brand identity e brand awareness: contribuiranno infatti a creare valore che rimane nel tessuto economico-sociale e amplieranno il legame con il territorio in cui operano

Le imprese possono supportare il progetto anche diventando sponsor ed effettuando donazioni, che potranno avvenire con l’adeguata visibilità oppure in forma anonima; ciò permette di salvaguardare l’operatività e la struttura necessaria per la riuscita del progetto.

SOSTIENICI

Grazie ai tanti donatori della scorsa campagna, Firenze ha potuto rivivere lo splendore di una via storica come via dei Pandolfini!

Vengono svolti interventi a 360°, volti al recupero e alla pulizia dei luoghi, al ripristino di ampie superfici murarie, al ritrovamento di particolari architettonici unici nel loro genere, curando ogni minimo dettaglio e particolare e arrivando ad operare fino ad altezze superiori ai 3 m.

La squadra “FIRENZE 1”, che si è occupata di via dei Pandolfini, è stata costituita per intervenire su tutti i supporti e trattare i molteplici materiali che si trovano in una via:  dal legno dei portoni e delle porte, al lapideo delle targhe, anche con toponomastiche; dalle facciate martoriate dal tempo, da scritte e da orribili toppe, alle cornici, ai muri, al ferro dei campanelli e delle ringhiere; dal marmo delle buchette delle elemosine e del vino, ai cartelli stradali e cartelli turistici, alle insegne di vecchi negozi, a portoni di pregio di Chiese ed oratori, alla pulizia dei Tabernacoli, alle sedute e alle panchine sia in ferro che in muratura.

Partner fondatori del progetto nazionale

Siamo 3 realtà del terzo settore, che hanno sentito l’esigenza di passare all’azione comune per dare aiuto alle persone socialmente fragili e a quanti colpiti dalla crisi economica causata dalla pandemia.

Un’alleanza che mette a disposizione le proprie competenze, risorse e relazioni per sviluppare e diffondere un modello di integrazione sociale efficace.

Rete nazionale di enti non-profit per la cura dei più deboli

Impegno per il decoro, attenzione al bello, rinnovato senso civico, sono la guida del nostro agire

Ridiamo splendore alle persone e alle città